CONTENUTO DELLA PAGINA

CULTURA E TURISMO

CULTURA E TURISMO

Il Territorio

Il paese di Bortigiadas è facilmente raggiungibile: dal porto e dall'aeroporto di Olbia, in meno di un'ora di macchina; dal porto di Porto Torres poco più di novanta minuti; circa un ora dall'aeroporto di Alghero.

Esteso su un territorio di 76 Kmq dai 60 m s.l.m di Tisiennari, frazione pianeggiante a ridozzo del fiume Coghinas, sale in un paesaggio che è quello tipico della Gallura, ai 475 m del centro abitato, fino a quota 911 m s.l.m. di Punta Salici. Bortigiadas si trova in un'area montana ad elevata ruralità caratterizzata, quindi, da una bassa densità demografica e da un'economia prevalentemente agricola, intorno alla quale gravitano altre attività (artigianato, turismo, produzioni tipiche, silvicoltura, ricettività rurale, ecc.). Come anche in altri comprensori rurali della provincia, l'agricoltura rimane l'attività di maggior rilievo, non solo per il contributo fornito a livello strettamente economico, ma anche per le influenze che esercita sul piano ambientale, paesaggistico, sociale e culturale, inaugurando, pertanto, quel concetto di ''multifunzionalità'' dei sistemi rurali, oggi riconosciuto anche dal quadro normativo (PAC, PSR, Natura 2000, Legge 228/2001).

Bortigiadas è il Comune più piccolo della Provincia Olbia-Tempio e, come tutti i Comuni piccoli e piccolissimi della Sardegna, soffre dei problemi legati allo spopolamento e all'invecchiamento della popolazione.

Economia

L'economia è a prevalenza agropastorale, legata alla lavorazione della terra, all'allevamento e alla tutela dell'ambiente (cantieri di forestazione). Sono altresì presenti e operanti sul territorio alcune imprese artigiane legate soprattutto all'edilizia e piccole attività commerciali. Recentemente la Smeraldina s.r.l., azienda leader nel settore delle acque minerali, ha acquisito a un'asta fallimentare un capannone in disuso e impianterà una nuova iniziativa imprenditoriale sul territorio con un importante ritorno sia in termini di immagine che di occupazione. L'occupazione femminile si concentra soprattutto nei servizi alla persona in particolare nei servizi agli anziani e alle persone in condizioni di disagio.

Interventi dell'Amministrazione Comunale sul territorio

L'Amministrazione Comunale, per combattere lo spopolamento e l'invecchiamento della popolazione, ha attivato varie iniziative di sostegno alle famiglie e di nuove per politiche per la casa, oltre a un sistema di welfare, moderno e avanzato, a sostegno degli anziani e dei giovani.

Le iniziative più rilevanti riguardano l'istituzione di un fondo per la famiglia, che contempla la concessione di un assegno di 1000 euro per ogni figlio a carico per i bambini da 0 a 6 anni e in un assegno pari a 500 euro per ogni famiglia di nuova costituzione che decide di mantenere la residenza a Bortigiadas. L'assegno copre i primi tre anni di matrimonio. Gli assegni non vanno intesi come semplice ''elargizione di denaro'', ma rappresentano un ''patto di comunità'' fra la pubblica amministrazione e i cittadini che si sentono legati in maniera nuova e forte al luogo di origine.

L'altra fondamentale iniziativa riguarda la politica pubblica per la casa. Premesso che nel Comune di Bortigiadas, per una sorta di lassismo delle varie amministrazioni, non si è mai attuata una politica per la casa, si sottolinea che, nel 2006, l'Amministrazione Comunale ha partecipato e vinto il bando regionale sulla locazione a canone moderato. Saranno ristrutturati 7 appartamenti, ubicati nel centro matrice, messi a disposizione delle nuove coppie. L'Amministrazione Comunale ha inoltre avviato una fondamentale azione di riqualificazione urbana che sta trasformando il volto del centro urbano rendendolo più bello e vivibile. La notevole presenza di immobili disabitati e inutilizzati potrebbe aprire nuove prospettive rispetto anche a un loro riuso, oltre che per fini abitativi, anche per fini turistico/ricettivi.

Altra problematica affrontata dall'Amministrazione Comunale riguarda il dissesto idrogeologico del territorio. Bortigiadas è inserito nella carte del Piano di Assetto Idrogeologico con un livello di rischio Hg4 e Hg3 che ha come effetto un sostanziale blocco delle attività edilizie. L'Amministrazione Comunale sta risolvendo tale problematica grazie ad alcuni interventi di mitigazione del rischio finanziati dall'Amministrazione regionale e dal Ministero dell'Ambiente.

Il Comune di Bortigiadas è inoltre proprietario di oltre 200 ettari di terreni comunali (compreso un vivaio), dati in concessione all'Ente Foreste della Sardegna, nei quali lavorano circa 30 addetti. All'interno di detta area l'Amministrazione Comunale sta realizzando un vero e proprio parco all'interno del quale è presente un laghetto collinare (con funzioni antincendio) percorsi e camminamenti naturalistici e aree di sosta attrezzate. Il parco è attraversato dalla linea ferrata a scartamento ridotto Sassari-Tempio-Palau, l'Amministrazione Comunale, sta ristrutturando una Casa Cantoniera in disuso per farla diventare un centro di educazione ambientale.

Il fiume Coghinas

Un'altra grande potenzialità dal punto di vista ambientale è costituita dal fiume Coghinas (che segna il confine con il Comune di Perfugas), il lago inferiore del Coghinas e le Terme di Casteldoria. L'Amministrazione Comunale ha predisposto un progetto funzionale che colloca l'uomo a diretto contatto con l'elemento naturale più importante: l'acqua del lago. Il progetto prevede la realizzazione di un centro di canottaggio, un pontile di alaggio, un bar ristorante con terrazza, pronto soccorso, palestra, locali di servizio e un area esterna per il rimessaggio delle barche. Tale progetto serve da stimolo anche per le iniziative private che potrebbero dedicarsi ad attività ricettive e di ristorazione in armonia con la piccola borgata di Lu Scupaggiu. Per rendere appetibile dal punto di vista imprenditoriale l'intera area servirebbe un fondamentale intervento infrastrutturale con la realizzazione di un nuovo ponte sul fiume Coghinas che consentirebbe di raggiungere le località balneari di Valledoria, di Badesi e Isola Rossa in pochissimi minuti. Il ponte rappresenterebbe anche il collegamento non solo fisico, ma anche culturale fra la Gallura (Bortigiadas) e l'Anglona (Perfugas). Il ponte come collegamento e porta di ingresso di due aree geografiche, ma soprattutto come scambio e legame fra due popolazioni, due culture, due identità.

Altri interventi

Un altro intervento previsto riguarda il Completamento del Parco Geominerario del Museo della Terra. Fino agli anni '30 erano attive nel territorio di Bortigiadas, analogamente a quelle del Sulcis, due miniere di rame e argento. Per tali motivi il Comune di Bortigiadas, potrebbe essere inserito, nell'ambito del Parco Geominerario della Sardegna. Negli anni '80 grazie alla donazione di un collezionista privato è stato attivato il Museo Mineralogico e della Terra che, per varietà di esemplari e importanza scientifica, rappresenta un punto di riferimento a livello regionale. Con la realizzazione dell'ampliamento e la conseguente acquisizione di circa 40.000 minerali il Museo diventerebbe il più importante in Sardegna superiore anche a quello dell'Università di Cagliari. Il progetto prevede l'ampliamento del Museo Mineralogico, la costruzione di una galleria espositiva e nuovi spazi per la didattica e le attività di studio.

Concorrono infine alla realizzazione dell'intervento di recupero e valorizzazione del Parco e del Museo gli interventi di sistemazione degli itinerari di visita e il recupero delle miniere. Miniere che investono particolare rilevanza come entità fisicamente presenti nel territorio con un significato socio-economico e culturale.

La partecipazione dei cittadini

A tutto ciò vanno ad aggiungersi due precondizioni rispetto all'azione fin qui posta in essere dall'Amministrazione Comunale: l'equilibrio di bilancio e la partecipazione dei cittadini alle scelte collettive. Solo con un bilancio sano e in equilibrio si possono programmare politiche tese allo sviluppo della comunità. Le azioni sopra descritte sono state realizzate o in fase di realizzazione senza alcun indebitamento da parte del Comune di Bortigiadas. Ad oggi l'Amministrazione Comunale non paga nessuna rata di mutuo. Allo stesso tempo è stata fatto un costante taglio agli sprechi e un recupero dell'evasione e dell'elusione fiscale. Anche la partecipazione dei cittadini alle scelte dell'Amministrazione rappresenta un ulteriore salto di qualità verso lo sviluppo.

L'amministrazione Comunale ha svolto una costante azione di informazione consapevole su tutte le maggiori iniziative fin qui proposte. È in fase di studio una modifica dello Statuto Comunale che prevede l'introduzione di una Consulta alla quale parteciperanno, divisi equamente per genere, per fasce di età e di rappresentanza territoriale. Questo metodo partecipativo sta facendo acquisire, pur tra mille difficoltà, il senso della comunità e dello stare insieme che negli anni era andato perduto.

Torna all'inizio della pagina

AIUTI, SOTTOMENU DELLA PAGINA E ALTRE SEZIONI DEL SITO

Torna all'inizio della pagina